Fegato e Reni: i nostri centri di raccolta tossine. Disintossichiamoli!

Chiusura Estiva


Ortas International Group

    Chiusura festività natalizie

     Durante il periodo natalizio la Ortas International Group seguirà i seguenti giorni di chiusura:

        dal 22 Dicembre 2017 al 2 Gennaio 2018. 

Giorno 22 Dicembre 2017 la Ortas International Group sarà aperta dalle 9 alle 12 per rispondere alle telefonate.

Giorno 27 Dicembre 2017 la Ortas International Group sarà aperta dalle 9 alle 12 per rispondere alle telefonate.

I nostri uffici saranno aperti regolarmente dal 3 gennaio 2018.

Domenica, 24 Marzo, 2013
Fegato e reni sono i due organi deputati alla depurazione dalle tossine.

Il Fegato è la più grande ghiandola del nostro corpo, situato direttamente al di sotto del diaframma. Ha un ruolo fondamentale nel metabolismo e svolge diversi processi tra cui l’immagazzinamento del glicogeno, la sintesi di proteine del plasma, la rimozione di sostanze tossiche dal sangue. Produce inoltre la bile, importante nei processi di digestione e sintetizza l’urina che viene poi espulsa attraverso i reni.
I Reni sono due unità localizzati ai lati della colonna vertebrale. Le loro funzioni principali sono la produzione di urina, l’eliminazione degli scarti del metabolismo, la regolazione del pH ematico, la produzione di ormoni.

La natura mette a disposizione diverse soluzioni per aiutare il fegato ed i reni nella loro azione di eliminazione delle tossine e alcune piante vantano proprietà disintossicanti per questi due importantissimi organi. Ma prima di tutto bisogna non sovraccaricare fegato e reni, ovvero fare attenzione a  quello che introduciamo nel corpo, poiché tutte le sostanze passano attraverso questi organi durante il loro immagazzinamento e sfruttamento:  evitare l’abuso di farmaci se non strettamente necessari, limitare il consumo di alcolici, moderare il consumo di fritture, di grassi saturi (contenuti soprattutto in latticini, margarina, carni grasse) importante anche per il colesterolo, evitare diete estreme non controllate e non consigliate da un medico, seguire un’alimentazione sana, variata, praticare attività fisica. Tutto questo permette al fegato e ai reni di compiere il loro dovere senza essere stressati.

Un fegato sovraccarico può portare alla cirrosi epatica, all’epatite, al fegato grasso e a vari altri stati clinici.

Reni che non funzionano in modo adeguato possono causare gravi danni a livello generale, in quanto il corpo non è più in grado di eliminare le sostanze di scarto che quindi creano un disequilibrio, che mette in pericolo la salute. Le cause principali di danno ai reni sono la pressione arteriosa alta, il diabete e la perdita dell’elasticità delle arterie, l’assunzione di medicine tossiche per i reni.

La natura mette a disposizione diverse piante per aiutare a mantenere fegato e reni in salute. Carciofo, cardo mariano, ortica, mangostano sono alcune dalle proprietà epatoprotettrici. Il carciofo stimola la diuresi, la produzione di bile e quindi l’eliminazione delle scorie; il cardo mariano è consigliato anche alle persone che fanno abuso di alcol per il suo potere altamente disintossicante; l’ortica ha azione diuretica e il mangostano, frutto tropicale originario delle isole della Sonda e delle Molucche,  è ritenuto un valido disintossicante dell’ apparato intestinale.

Integratori alimentari a base di queste piante sono quindi validi supporti per disintossicare questi due organi.

Seguici

 Facebook  Newsletter